Skybridge e la sua posizione ufficiale riguardo i nuovi collegamenti

| 14 marzo 2010

La compagnia aerea Skybridge AirOps, che doveva collegare l’aeroporto di Foggia a quelli di Bologna, Catania e Trieste (nonchè proseguire il collegamento con Roma Fiumicino), ha pubblicato sul suo sito ufficiale la propria posizione riguardo la non attivazione di questi collegamenti. Riportiamo a tutti il comunicato:

Skybridge dopo aver operato senza onere per circa sei mesi il collegamento, ritenuto strategico ed importante, dall’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia per l’aeroporto di Roma Fiumicino, con puntualità prossima al 99%, ha avviato un programma di sondaggio e coinvolgimenti più diretto e concreto dell’utenza e degli enti preposti allo sviluppo dell’aeroporto Foggiano e della mobilità più in generale, elemento fondamentale per la crescita e il rafforzamento delle attività che si svolgono a Foggia e nelle zone limitrofe. Il sondaggio ha rivelato un discreto interesse sulle rotte proposte, e specificamente i collegamenti con Trieste, Bologna e Catania, ed in tale senso, con la preziosa collaborazione di Aeroporti di Puglia, sono stati individuati gli elementi che avrebbero portato alla realizzazione di questi collegamenti.

Tra gli elementi individuati era presente l’intervento da parte di Aeroporti di Puglia per consentire l’assegnazione con onere di questi collegamenti alla Skybridge, che aveva già dimostrato con il collegamento tra Roma e Foggia in totale autonomia, soprattutto finanziaria, la assoluta affidabilità e sensibilità nei confronti dell’utenza, ed Aeroporti di Puglia ha risposto con il concreto supporto; l’altro elemento, imprescindibile per un ragionevole successo per questi nuovi collegamenti, era il coinvolgimento concreto da parte di altri enti presenti sul territorio di Foggia.

La Skybridge deve purtroppo rilevare che a tutt’oggi tale coinvolgimento deve ancora produrre dei segnali concreti, ma al contrario si è constatata un’assenza preoccupante. Tale assenza impone una forte riflessione e riconsiderazione da parte di Skybridge circa gli ulteriori investimenti (oltre a quelli già profusi in autonomia sino ad oggi) necessari per la presenza su questo segmento di mercato. La riflessione costringe la Skybridge a ridisegnare lo schema dei propri investimenti e ad un ulteriore ritardo nell’inizio di questi collegamenti, così anche fortemente graditi da molti cittadini; ritardo peraltro non quantificabile e comunque riconducibile alla possibile sinergia di supporti necessari da parte di tutti gli enti interessati e coinvolti allo sviluppo dell’aeroporto di Foggia.

Lasciando da parte le scelte aziendali, per le quali nessuno – nemmeno noi di www.ginolisa.it – si permette di giudicare, ma al massimo di commentare, sicuramente non si può negare il fatto che operare dall’Aeroporto di Foggia, come le vicissitudini avvenute hanno dimostrato, non sia affatto facile.

Però da questo a nascondersi dietro un dito ne passa. Questo sito si è più volte espresso sulle reali esigenze e aspirazioni dei foggiani, documentate recentemente anche dal Sondaggio sull’Aeroporto Gino Lisa di Foggia, i cui risultati sono stati inviati da questa redazione alla stessa compagnia Skybridge AirOps tre giorni prima della pubblicazione ufficiale avvenuta su www.ginolisa.it e sui giornali. Questi risultati documentavano quanto già avevano anticipato i tanti utenti che frequentano i vari forum di aviazione ed in particolare quello di questo sito, dove è presente una discussione specifica a riguardo.

Con queste poche righe intendiamo dire che, anzicchè perdersi in parole, sarebbe stato meglio per la stessa compagnia, con cui sono in corso anche dei contatti, avviare subito i collegamenti, ascoltando i tanti consigli che gli utenti hanno dato nel forum e negli articoli di www.ginolisa.it. Siamo sicuri che in questo momento la situazione sarebbe stata diversa. La richiesta di nuovi collegamenti c’è, ma essi devono essere scelti in modo da rispondere alle reali (e non supposte) esigenze dei foggiani. Il Sondaggio di cui sopra rappresenta una vera e propria ricerca di mercato, forse la prima mai effettuata.

Ci auguriamo tutti, davvero, che la situazione si risolva, perchè siamo di fronte ad una compagnia che ha dimostrato, nei suoi giorni di esercizio, un servizio serio ed affidabile. Però questo non giustifica un prolungamento, al momento indefinito, di rinvio di voli annunciati da tempo e che tanti passeggeri vorrebbero cominciare ad utilizzare. Perciò speriamo tutti che i voli possano partire il prima possibile ed avere il successo che i dirigenti di Skybridge si aspettano.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Categorie: Comunicati Stampa, SkyBridge