Nuova istanza alla Commissione Europea DG Concorrenza

| 29 luglio 2015

vgl adiconsum fast

Commissione Europea DG Concorrenza
Ufficio Registro
stateaidgreffe@ec.europa.eu

Pc: Presidente della Regione Puglia
dott. Michele Emiliano
presidente@consiglio.puglia.it
addettostampapresidente@consiglio.puglia.it

Pc: Assessore alla Mobilità Regione Puglia
Ing. Giovanni Giannini
g.giannini@regione.puglia.it
assessore.mobilita@regione.puglia.it

Pc: Parlamentare Europeo
On Barbara Matera
barbara.matera@europarl.europa.eu

Stampa Locale

Foggia, 24 luglio 2015

Oggetto: Riferimento n° 2015/057067 – seguito della corrispondenza del 10.06.2015 “Finanziamenti per l’adeguamento della pista di volo dell’Aeroporto Gino Lisa di Foggia (Italy – Regione Puglia); in attesa di parere della Commissione Europea DG Concorrenza

A seguito di precedente richiesta, come da oggetto della presente istanza, avente pari riferimento,inoltrata tramite raccomandata a/r n° RA 8223 3051 3 IT, presa conoscenza delle recenti dichiarazioni rilasciate dall’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Ing Giovanni Giannini, alla Gazzetta del Mezzogiorno ( allegato 1 ) circa il presunto esito del parere della Commissione,
nonché del successivo comunicato di rettifica diffuso dal Parlamentare Europeo, On Barbara Matera,( allegato 2 ) nel quale si precisava che “la procedura di valutazione della compatibilità dei fondi destinati all’ampliamento della pista dell’aeroporto di Foggia con la normativa europea sugli Aiuti di Stato” è ancora in corso, i sottoscritti, a titolo individuale e chiaramente nell’interesse delle persone che rappresentano, nel quadro di un territorio che vanta ben 638.532 cittadini residenti,distribuiti in 61 Comuni, seconda provincia più grande d’Italia in estensione territoriale ( 6.965 km² ), sottopongono nuovamente all’attenzione della Commissione Europea DG
Concorrenza il danno che stanno subendo nel diritto ad una mobilità in linea con lo sviluppo della società e con le esigenze di un mercato che impone rapidità negli spostamenti.
La mancanza di un sistema ferroviario nazionale adeguato in termini di numero di collegamenti, di un sistema rotabile ad Alta Velocità sulle direttrici adriatica e tirrenica, la distanza di gran parte del territorio dagli altri aeroporti regionali, anch’essi privi di collegamenti ferroviari diretti e raggiungibili con percorrenze su strada superiori a due ore, l’inadeguatezza funzionale dell’ aeroporto di Foggia, già compreso nella Comprehensive Network della rete Ten-T approvata da Parlamento Europeo, Commissione Europea e Consiglio dei Ministri Europeo in via definitiva nel dicembre 2013, costringono i cittadini dell’intera Provincia di Foggia al trasporto su gomma, prevalentemente privato, anche sulle lunghe percorrenze, con relativa tempistica.
Da qui l’attenzione, fin dall’assegnazione dei finanziamenti, nel seguire ed essere partecipi, ad ogni livello istituzionale, secondo le regole della normale trasparenza delle pubbliche amministrazioni, di tutte le procedure, lunghe e accidentate, propedeutiche alla realizzazione dell’ allungamento della pista di volo del Gino Lisa, fino alla fase attuale, ultima e determinante per l’avvio di quei lavori necessari per superare quanto prima il gap che da anni penalizza i singoli cittadini del territorio di Capitanata, condizionandone lo sviluppo socio – economico.
Per quanto in premessa, nel rispetto dell’art. 15 del “Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea” che, rammentiamo, conferisce ai cittadini e residenti degli Stati membri il diritto di accesso ai documenti del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione chiediamo di conoscere, nonché nel rispetto del Regolamento (CE) n. 1049/2001, relativo all’accesso ai documenti di queste tre istituzioni, si insiste affinchè venga precisato a tali soggetti istanti:
1. se nella valutazione dei finanziamenti destinati all’aeroporto Gino Lisa ai fini degli aiuti di stato, risorse assegnate nel quadro del Fondo di coesione 2007-2013, che ha visto la Puglia beneficiaria complessivamente di € 81.000.000,00 da utilizzare per i nodi aeroportuali ( oltre a Foggia i fondi sono stati destinati agli aeroporti di Bari e Brindisi –- DGR 24 luglio 2012, n. 1513 (BUR n. 121 del 22-08-2012), ( Allegato 3 ) valgono gli Orientamenti Comunitari per gli aiuti di stato agli aeroporti e alle compagnie aeree assunti nel 2014 (2014/C 99/03 ), o gli orientamenti in vigore nel periodo di assegnazione del finanziamento;
2. quale incidenza abbiano sulla decisione da assumere i Pareri del Comitato delle Regioni – Orientamenti dell’UE sugli aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree, da ultimo il parere 2014/C 114/03 ( G.U. Unione Europea del 15.04. 2014 ), a proposito di “Piccoli e micro aeroporti che non rientrano nel campo di applicazione delle norme in materia di aiuti di stato” . Al punto 26 ” ritiene che gli interventi a sostegno dei piccoli aeroporti aventi un traffico medio annuo inferiore ai 300 000 passeggeri debbano considerarsi estranei al campo di applicazione degli aiuti di Stato perché incapaci di alterare gli scambi tra Stati membri e in quanto tali aeroporti sono strutturalmente incapaci di coprire i costi operativi e di capitali;
Da ultimo chiedono, inoltre, che a conclusione dell’esame da parte della competente Commissione, sia loro trasmesso l’esito del procedimento e relativi contenuti, secondo quanto previsto dal su richiamato regolamento (CE), precisando che la richiesta, altresì, non è in contrasto con i principi generali e i limiti del diritto di accesso, che la notifica della documentazione non può limitarsi ai soli documenti che figurano nel registro di documenti in formato elettronico, dal momento che il Comitato Vola Gino Lisa, Adiconsum Foggia e Fast – Confsal Puglia e Basilicata, nella presente formale richiesta di accesso rappresentano il proprio e l’interesse dell’intero territorio di Capitanata. In oltre trattandosi di mobilità e trasporto pubblico la divulgazione del parere della Commissione non è a rischio di possibile nocumento agli interessi pubblici o privati tutelati dal regime delle eccezioni previsto dall’articolo 4 del suddetto regolamento.

Presidente VGL, Dott.ssa Marialuisa d’Ippolito
Referente per Adiconsum Foggia, Avv. Giuseppe Potenza
Referente per Fast Confsal Puglia e Basilicata, sig. Vincenzo Cataneo

gazzetta jpbarbara

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: ,

Categorie: Comunicati Stampa, Informazioni, Notizie

I commenti sono chiusi