Aeroporto, passi avanti per la Via «entro breve». Franchini: «Pensiamo al volo Foggia-Milano». Regione Puglia assente #diamoilviaalginolisa

| 7 maggio 2014

Eccoli i «fanatici di facebook» faccia a faccia con i vertici di Aeroporti di Puglia. Il contatto c’è stato, l’azione di forza di comitati e enti locali come Comune e Camera di commercio, un risultato per il momento lo ha raggiunto. «Il disgelo c’è stato – il fiducioso commento della presidente di Vola Gino Lisa, Maria Luisa D’Ippolito – ma io resto con i piedi per terra e mi auguro che adesso, piuttosto che rivolgerci a loro attraverso i social network, si possa aprire un dialogo costruttivo».

Chissà che il futuro del Gino Lisa non dipenda anche dall’esito di questa manifestazione voluta dal popolo del web sarcasticamente punzecchiato da Vendola nei giorni scorsi. Esito che i partecipanti considerano «positivo », pur con tutte le riserve e le cautele del caso. Circa duecento persone (146 secondo la contabilità dei partenti da Foggia, ma vanno aggiunti quanti erano già a Bari) si sono recate ieri mattina davanti la sede di Aeroporti di Puglia, nell’aerostazione di Bari Palese, per denunciare l’«inerzia della Regione sullo sviluppo del Gino Lisa».

La Regione però non c’era, l’invito all’assessore ai Trasporti, Giannini, non ha ricevuto risposta. Come non c’era l’amministratore unico di Adp, Acierno: la patata bollente è stata lasciata nelle mani degli organi tecnici di Aeroporti di Puglia, ma le risposte sono essenzialmente politiche. E’ stata una protesta pacifica, nonostante il dispiegamento di forze dell’ordine davanti l’aerostazione, presenti anche sette dei nove candidati sindaci.

Una delegazione composta da una trentina di persone è stata quindi fatta entrare ed è rimasta a colloquio per un’ora e mezza con il direttore di Adp, Marco Franchini. «Abbiamo affrontato le questioni più urgenti – ha riferito il sindaco Gianni Mongelli alla Gazzetta – a cominciare dalla Via (valutazione d’impatto ambientale: ndr) per la quale è stata presentata una richiesta di attivazione il 9 aprile. Credo che a fine mese si deciderà, Franchini almeno ci è sembrato possibilista. Ma l’aspetto più significativo a mio avviso è un altro, riguarda la copertura eventuale di cofinanziamento privato del 25% sui 14 milioni di euro per l’allungamento della pista: secondo il direttore amministrativo di Aeroporti di Puglia, Patrizio Summa, quella somma non può essere coperta da Aeroporti di Puglia in quanto società pubblica. Non è così. Ho ricordato – sottolinea il sindaco – l’impegno preso il 30 marzo scorso dal presidente Vendola proprio a Foggia: “qualora il cofinanziamento dovesse essere necessario, disse, lo garantirà la Regione”».

«Aeroporti di Puglia si decida – rileva a tal proposito D’Ippolito – non può intascare finanziamenti pubblici regionali e poi gestirli a tutti gli effetti come una società privata. Delle due l’una». Argomento per ora accantonato, così ha liquidato la faccenda Franchini: «Troveremo una soluzione».

Ma prima di stabilire chi dovrebbe pagare, la Regione dovrebbe intervenire sulla Commissione europea per chiarire la natura del finanziamento, se questo si configura come aiuto di Stato (e dunque tocca al privato tirar fuori il 25%). Il 30 giugno è dietro l’angolo, il Gino Lisa rischia di perdere i 14 milioni per la pista. Sarebbe una beffa colossale. Risposte che Aeroporti di Puglia ieri non ha potuto fornire e che la Regione potrebbe dare solo in termini di impegno e capacità negoziali. A che punto siamo?

Enti e comitati sono andati al contrattacco anche sulla «immediata ripresa dei voli ». E qui Franchini una risposta di sue competenza finalmente l’ha fornita: «Ci stiamo lavorando, pensiamo a un volo giornaliero Foggia-Milano». E’ questa l’opzione-Porreca con gli oneri sociali: «Subito dopo le elezioni – ha commentato ieri il presidente della Camera di commercio – affronteremo la discussione nel merito anche in base alle interessanti risultanze di uno studio che abbiamo commissionato all’università Bocconi. La Camera di commercio è pronta a sostenere un piano di marketing per l’aeroporto, chiediamo ad Aeroporti di Puglia di supportarci».

Articolo di Massimo Levantaci pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno del 7.5.2014

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , , , , ,

Categorie: Generale, Le verità e i fatti in evidenza, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Pista, Sviluppo

I commenti sono chiusi