Vendola promette ai “fanatici di Facebook”: «L’allungamento della pista si farà». Inaugurata la della nuova sede dell’Alidaunia, la compagnia aerea, nata nel 1976

| 28 marzo 2014

FOGGIA – La Regione si impegna formalmente a coprire tutta la quantità di risorse necessarie perché il Gino Lisa conosca il suo rilancio e la sua modernizzazione”. Lo ha dichiarato a Foggia il governatore della Regione Puglia Nichi Vendola nel corso dell’inaugurazione della nuova sede dell’ Alidaunia, la compagnia aerea, nata nel 1976 e che tra le altre attività ha progettato e realizzato la rete eliportuale pugliese, unica in Italia.

L’ impegno della Regione sarà quello di garantire il 25% dei 14 milioni di euro di fondi Fas destinati all’allungamento della pista dell’aeroporto Gino Lisa, che saranno erogati da Bruxelles ma solo per il 75%. «Lo dico ai fanatici di Facebook: – ha detto Vendola in riferimento alle critiche ottenute sui social network per lo stallo dei finanziamenti per l’aeroporto foggiano- in questo momento noi siamo in attesa che la direzione generale dell’ufficio competitività della commissione europea ci dica qual è la configurazione giuridica dell’intervento economico che noi dobbiamo compiere. Se ci dice che si tratterà di aiuto di Stato noi possiamo dai fondi europei attingere il 75% della copertura dell’investimento. L’impegno della Regione è del tutto scontato a trovare in tutte le forme il 25% restante. E’ assolutamente ovvio. C’era bisogno che prendessi un impegno formale? Quale occasione migliore di questa».

Fonte Corriere del Mezzogiorno del 28.03.2014

«Credo ci sia uno sviluppo impetuoso di attività che sono molto promettenti dal punto di vista anche economico. La rete degli eliporti, ad esempio, di cui si è dotata la Puglia è unica nel suo genere in tutta Italia e copre l’intero territorio regionale dal Gargano sino al Sud-Salento».
Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo questa mattina a Foggia all’inaugurazione della nuova sede di Alidaunia, la società di navigazione aerea che, non solo da molti anni collega ogni giorno in elicottero Foggia con le Isole Tremiti, ma che ha progettato e realizzato anche nove tra eliporti ed elisuperfici in Puglia (compresa quella del Policlinico), gestendo i voli umanitari di emergenza/soccorso.
«Oggi – ha proseguito Vendola – qui a Foggia accanto all’eliporto nasce un’officina di manutenzione con prospettive legate proprio alla cura di vettori che servono per i cargo, per il trasporto delle persone, per la Protezione Civile, per l’elisoccorso, quindi per una quantità di usi che sono davvero importanti».
Un elicottero che preleva un infartuato, ha spiegato il Presidente della Regione Puglia «in un paesino dell’Appennino dauno, in una percentuale molto elevata potrebbe salvare una vita, perché la tempestività dell’intervento è assolutamente fondamentale».
«Foggia – ha concluso Vendola – continua ad confermarsi uno dei poli di attrazione delle attività nei settori dell’aeronautica. Noi pensiamo che amare un luogo significhi esortarlo ad una grande ambizione. Per noi la grande ambizione deve essere quella di fare della Puglia intera il luogo più intelligente e più attrezzato a disposizione dell’Europa, un luogo che sappia guadagnare una relazione commerciale e culturale con il Mediterraneo».

 

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , , , ,

Categorie: Alidaunia, Generale, Le verità e i fatti in evidenza, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Sviluppo