Appalto pista, 32 imprese. Porreca e Marasco dal ministro Lupi: «Va rivisto il piano Aeroporti»

| 31 gennaio 2014

Il Gino Lisa: ieri si sono aperte le buste per i lavori. Trentadue le offerte pervenute ieri ad Aeroporti di Puglia, da altrettante imprese interessate a effettuare i lavori per il prolungamento della pista del Gino Lisa. La scelta dell’impresa aggiudicataria avverrà nei prossimi giorni, ma forse nemmeno in Adp si aspettavano così tante richieste. Ma ieri era anche il giorno della visita della delegazione di amministratori foggiani dal ministro per le infrastrutture, Maurizio Lupi, incontro ottenuto a seguito della lettera inviata dal presidente della Camera di commercio, Fabio Porreca, dopo il declassamento del «Lisa» nel piano nazionale Trasporti.

«Il potenziamento – ha detto Porreca – è condizione necessaria anche se non sufficiente affinché lo scalo foggiano recuperi rilevanza nazionale nel Piano degli aeroporti». Ma nel corso del vertice è stato fatto il punto sugli interventi di potenziamento dello scalo e sulla necessità di «elaborare un piano industriale convincente che consenta allo scalo di recuperare strategicità nell’ambito del Piano nazionale degli aeroporti». « L’onorevole Lupi – riferisce in una nota l’assessore comunale all’Urbanistica, Augusto Marasco – ha autorevolmente confermato la posizione che abbiamo sempre espresso come Comune capoluogo e, cioè, che devono considerarsi questioni autonome la procedura per arrivare ad aprire il cantiere per l’allungamento della pista e le prospettive dello scalo».

Il ministro – informa una nota del Comune – ha preso l’impegno di discutere con il collega all’Ambiente, Andrea Orlando, della conclusione della procedura di Valutazione di impatto ambientale necessaria per la cantierizzazione, entro il 30 giugno, dei lavori. Oltre a Marasco e Porreca, all’incontro erano presenti l’on. Antonio Leone, il presidente del Parco del Gargano Stefano Pecorella, il commissario dell’Autorità Portuale di Manfredonia Gaetano Falcone, l’amministratore unico della Lotras Armando De Girolamo e il consigliere comunale Francesco D’Emilio.

Articolo di Massimo Levantaci pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno del 31.01.2014

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , ,

Categorie: Generale, Le verità e i fatti in evidenza, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Sviluppo

I commenti sono chiusi