Pista ‘Gino Lisa’, approvata la variante al Piano dei Tratturi. Mongelli: “I 14 milioni ci sono”. Il Comune di Foggia completa quanto di sua competenza

| 13 settembre 2013

Con i voti unanimi dei 27 consiglieri presenti, il Consiglio comunale di Foggia ha approvato la variante al Piano Comunale dei Tratturi utile alla realizzazione del prolungamento della pista di voto dell’aeroporto “Gino Lisa”, i cui lavori interesseranno un segmento del Tratturello n. 35 Foggia – Castelluccio dei Sauri.

“È il nostro ultimo adempimento politico-amministrativo prima della delibera con cui la Giunta regionale ratificherà l’accordo di programma Stato-Regioni che prevede il finanziamento di 14 milioni di euro approvato dal CIPE”, ha spiegato l’assessore alla Qualità e all’Assetto del Territorio, Augusto Marasco, nella relazione introduttiva. “Ho sentito al telefono il presidente della Commissione nazionale per la Valutazione di Impatto Ambientale – ha anticipato Marasco all’Assemblea – il quale mi ha rassicurato sul fatto che Aeroporti di Puglia ha trasmesso tutti i pareri e i documenti in modo che, entro fine mese, la Commissione sarà in grado emettere il tanto atteso parere che Bari e Brindisi, gli altri due scali pugliesi interessati da lavori, hanno già conseguito”.

Un appello per “un voto di responsabilità, senza ‘se’ e senza ‘ma’ ” è stato espresso dal sindaco, Gianni Mongelli, che ha ribadito l’assoluta strategicità di un intervento che “consentirà l’atterraggio e il decollo di aerei fino a 150 posti, oltre che dei charter che possono sostenere e alimentare i flussi turistici della nostra provincia”. “Il finanziamento CIPE c’è e c’è anche l’accordo di programma rafforzato Stato-Regioni”, ha ricordato Mongelli nel rassicurare su alcuni dubbi sul finanziamento riemersi nel corso del dibattito, aggiungendo che “fino all’ultimo giorno del mio mandato, la vigilanza non defletterà”.

Nel frattempo, Aeroporti di Puglia esprime la propria soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Foggia della delibera relativa alla variante al Piano comunale tratturi correlata al prolungamento della pista di volo dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia.

Con tale ulteriore adempimento amministrativo si conclude l’iter tecnico-burocratico di competenza dell’Amministrazione Comunale, propedeutico alla definitiva approvazione del progetto e al conseguente avvio dei lavori.

Dal canto suo Aeroporti di Puglia ha già predisposto nei mesi scorsi tutto quanto necessario alla pubblicazione del bando di gara.

“Confidiamo – ha dichiarato a tal proposito l’Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno – che non appena saranno completati gli ultimi adempimenti di competenza esclusiva della Commissione nazionale VIA, non si frappongano ulteriori ostacoli all’avvio delle procedure di gara e alla pubblicazione del relativo bando che confidiamo possa avvenire entro il mese di ottobre, comunque in tempo utile a scongiurare il paventato pericolo di perdita dei finanziamenti FAS destinati alla realizzazione dell’opera”.

Come ben noto, Mondo Gino Lisa è un’associazione apolitica ed apartitica in difesa dello sviluppo e della crescita dell’Aeroporto di Foggia. Per questo motivo si è sempre astenuta (e lo farà anche in futuro) da qualsiasi commento di natura politica, preferendo la strada del denunciare le lacune delle Istituzioni a sfavore del “Gino Lisa” ma anche sottolineare ciò che invece di positivo viene svolto.

Sulla base di questa nostra filosofia, così come in passato l’abbiamo ripresa più volte per favorire l’accelerazione dei tempi delle procedure burocratiche di sua competenza, per coerenza non possiamo adesso esimerci dal riconoscere all’attuale Amministrazione Comunale l’aver portato a termine quanto promesso ad inizio di questo lungo iter che porterà al tanto atteso allungamento della pista dello scalo della Daunia. Il Comune di Foggia, infatti, con oggi termina tutte le procedure a suo carico per permettere la conclusione positiva della Conferenza dei Servizi, alla quale seguirà il bando di gara e l’appalto dei lavori.

Una netta differenza di quanto invece è stato fatto in passato, nel quale si sono susseguite diverse amministrazioni molto distratte sull’argomento. Esse hanno portato lo scalo ad una situazione che si era dimostrata molto dura da recuperare, determinata da forti volontà sfavorevoli.

La palla passa ora a Bari, in attesa dell’espressione del parere favorevole della commissione di Valutazione di Impatto Ambientale. Ovviamente la nostra attenzione non sarà distolta nemmeno per un minuto. Abbiamo seguito, seguiamo e seguiremo con molta attenzione l’avanzare del procedimento, scongiurando con tutte le nostre forze qualsiasi possibilità di intoppo.

Queste precisazioni erano d’obbligo. Ma il merito va anche e soprattutto alla cittadinanza attiva che, sostenendo associazioni come la nostra (o come, ad esempio, gli amici del Comitato Vola Gino Lisa), ha determinato una sterzata di 180°, portando alla realizzazione di quanto, solo qualche anno fa, era considerato da tutti una vera e propria utopia.

Nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare, ma per noi che sappiamo, anche la brezza sarà preziosa. Il lavoro di squadra è l’abilità di lavorare insieme verso una visione comune. È il carburante che permette a persone comuni di ottenere risultati non comuni…

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , ,

Categorie: Generale, Le verità e i fatti in evidenza, Notizie, Pista, Progetti di allungamento della Pista del Gino Lisa, Sviluppo