Nuove costruzioni e allungamento della pista sono destinati a viaggiare a braccetto nel curioso ampliamento di quello che sarà il «nuovo» Gino Lisa. Le nostre precisazioni…

| 23 aprile 2013

Mentre a Roma la commissione nazionale di Via (valutazione d’impatto ambientale) e l’Enac (ente nazionale aviazione civile) studiano i carteggi relativi alle aree intorno allo scalo, a Foggia si aprono nuovi cantieri in via Camporeale ovvero a meno di cinquecento metri in linea d’aria dal recinto aeroportuale. Nessuno scandalo, dicono al Comune: si tratta di programmi approvati ben prima del progetto di allungamento pista, nella fattispecie l’ok risale addirittura al 2001. L’ennesimo fabbricato che sarà costruito a due passi dall’aeroporto non sarà di ostacolo per l’attività di volo, ma è un fatto che il processo di antropizzazione continui.

Cosa dicono a questo proposito commissione Via e Enac? Sulle carte questi programmi edilizi (si parla di circa 2mila nuovi alloggi) nelle vicinanze della testata Sud (tangenziale), sono tutti ben visibili e gli organi tecnici non hanno avuto molto da dire, se non sollevare qualche sopracciglio. Voci, tuttavia, accreditano pareri discordanti all’Enac: il piano di rischio aeroportuale, che l’ente dell’aviazione sta appunto visionando, pare sia tuttora oggetto di integrazioni e modifiche sull’asse Foggia-Roma per la rimozione di ostacoli nella fascia B, cioè immediatamente oltre i 1500 metri (fascia A) in cui è vietatissimo tirar su anche una cuccia per cani.

Sui siti impazzano le tesi più varie: quella secondo cui il Comune avrebbe tirato fuori il piano di rischio aeroportuale (a tutti gli effetti un piano regolatore dell’area) all’ultimo minuto e con l’evidente scopo di favorire qualche amico costruttore, è l’ipotesi ventilata, in particolare, dall’associazione Mondo Gino Lisa. Ma per l’assessore all’Urbanistica, Augusto Marasco, si continua invece «a parlare del nulla» e prova a fare una previsione: «La commissione ministeriale di Via vorrebbe chiudere le sue valutazioni entro fine aprile, credo che anche Enac vorrà fare altrettanto. Così metteremo finalmente a tacere tutte le illazioni che leggo anch’io in questi giorni. Va bene la democrazia del web – aggiunge Marasco – ma qui si sta esagerando».

Non c’è dubbio però che il «carico antropico» sull’aeroporto rappresenti un motivo di riflessione molto serio anche per il Comune se non altro perchè, oltre alle modifiche già fatte, non si vede come si possa ancora intervenire: «Stiamo parlando – si difende l’assessore – di programmi edilizi decisi oltre dieci anni fa, quando di allungamento della pista nemmeno si parlava. Dall’ospedale (fascia C: ndr) agli ex Prusst agli insediamenti esi- stenti, il carico antropico è previsto nella strumentazione del piano regolatore generale. Su questo l’Enac dovrà dire la sua». Il parere dell’ente per l’aviazione civile (vincolante) farà scattare le prescrizioni edilizie che sarà il consiglio comunale a dover approvare. Si tratta, insomma, di valutazioni fondamentali in grado di incidere anche sulla «Via»: non a caso il presidente della commissione ministeriale, Calzolari, nell’intervista alla Gazz etta del 7 febbraio scorso, aveva riferito di aver chiesto all’Enac una «corrispondenza più puntuale tra i dati documentali e lo stato dei luoghi».

A queste risultanze presta attenzione anche Aeroporti di Puglia, la società appaltante dei lavori per la nuova pista (14 milioni di euro): il nuovo amministratore unico, Giuseppe Acierno, sarà a Foggia il 6 maggio prossimo per incontrare le autorità locali e fare il punto della situazione. Non c’è solo il «fronte tecnico-autorizzativo» a tenere banco, l’accordo di programma regione-governo per lo sblocco dei finanziamenti deve ancora approdare alla firma. E per il Gino Lisa la corsa a ostacoli non sembra finire mai.

Articolo di Massimo Levantaci pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno del 23.04.2013

Le precisazioni di Mondo Gino Lisa
Intendiamo soffermarci sul seguente passaggio dell’articolo, poichè ci teniamo a fornire delle precisazioni: «Sui siti impazzano le tesi più varie: quella secondo cui il Comune avrebbe tirato fuori il piano di rischio aeroportuale (a tutti gli effetti un piano regolatore dell’area) all’ultimo minuto e con l’evidente scopo di favorire qualche amico costruttore, è l’ipotesi ventilata, in particolare, dall’associazione Mondo Gino Lisa». 

Ci dispiace constatare che, formulato in questa maniera, il nostro pensiero assuma un significato ben diverso da quello che avevamo originariamente proposto sul nostro sito alla pagina http://www.ginolisa.it/?p=6311, un’accusa di cui ci sentiamo estranei.

Nella realtà noi abbiamo scritto il seguente passo: «Inutile negare che ad una lettura attenta della successione dei fatti, un dubbio assale la mente: non è che il piano era pronto da tempo (visto che nell’ultimo incontro della Conferenza dei Servizi a Bari, più di 200 giorni fa, si diceva che sarebbero stati necessari uno o massimo due mesi…) ed è stato mantenuto in un cassetto in attesa dell’esito della VIA (Valutazione di Impatto Ambientale, ndr.), ma dato che ora è alquanto probabile che la stessa VIA dará l’esito sperato dai foggiani, ci si è visti costretti a procedere? Precisiamo che questa è solo una domanda di cui però non possediamo la risposta…»

Il pensiero è molto differente. La nostra è una supposizione e non parliamo assolutamente di “favorire qualche amico costruttore”, ma intendiamo semplicemente una mossa tattica (pensando ad esempio ad una partita da poker), ovvero aspettare di vedere come si muove l’ “avversario” prima di fare la propria azione. Per questo motivo, il precedente intervento si concludeva con la frase «Precisiamo che questa è solo una domanda di cui però non possediamo la risposta».

Speriamo di trovare nell’edizione di domani della Gazzetta questa importante rettifica, segnalata prontamente alla testata.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , ,

Categorie: Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Novità, Sviluppo

I commenti sono chiusi