Il Comune trasmette a ENAC il Piano di Rischio aeroportuale definitivo

| 5 aprile 2013

A seguito del subbuglio mediatico che si è verificato ieri pomeriggio via social network, manifestatosi tra accuse, repliche ed inviti, di cui vi abbiamo parlato in quest’altro articolo, era abbastanza prevedibile aspettarsi un comunicato stampa da parte dell’assessorato comunale “Urbanistica Foggia”. Infatti così è stato e prontamente ve lo riproponiamo integralmente.

Come preannunciato ieri, nel corso del vertice Comune-Regione presso l’Assessorato regionale alle Infrastrutture strategiche e alla Mobilità, il dirigente del Servizio Urbanistica del Comune di Foggia, Paolo Affatato, ha trasmesso all’Ente Nazionale per l’Aviazione civile l’elaborazione definitiva del “Piano di Rischio connesso all’attività volativa dell’aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia”.

«È stato un lavoro molto accurato e svolto in stretta cooperazione con lo staff dell’ENAC e la qualificatissima consulenza dell’ingegner Piergiorgio Brunod della Tecno Engineering 2C», spiega Affatato che, stamattina, ha inviato la versione del Piano di Rischio di marzo 2013, definita in base alle ultime prescrizioni dell’ENAC stesso.

«Abbiamo impegnato sei mesi dall’approvazione definitiva del progetto di allungamento della pista da parte del Consiglio comunale, un tempo necessario per stimare impatti conseguenti comunque a uno scalo incastonato in aree molto antropizzate», spiega l’assessore alla Qualità e all’Assetto del Territorio, Augusto Marasco, con riferimento alla presenza di scuole, uffici pubblici, ospedale e programmi urbanistici in itinere.

Inutile negare che ad una lettura attenta della successione dei fatti, un dubbio assale la mente: non è che il piano era pronto da tempo (visto che nell’ultimo incontro della Conferenza dei Servizi a Bari, più di 200 giorni fa, si diceva che sarebbero stati necessari uno o massimo due mesi…) ed è stato mantenuto in un cassetto in attesa dell’esito della VIA (Valutazione di Impatto Ambientale, ndr.), ma dato che ora è alquanto probabile che la stessa VIA dará l’esito sperato dai foggiani, ci si è visti costretti a procedere?

Precisiamo che questa è solo una domanda di cui però non possediamo la risposta…

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , ,

Categorie: Generale, Le verità e i fatti in evidenza, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Pareri, Pista, Sviluppo