Lunedì 3 a Roma vertice del Comune con l’Enac per chiudere la «pratica»

| 29 novembre 2012


Grande passo in avanti per l’allungamento della pista dell’aeroporto Gino Lisa. La Giunta comunale, infatti, ha approvato la bozza di Piano di rischio aeroportuale, subito dopo l’incontro che sindaco e assessore alla Qualità e Assetto del Territorio avevano avuto, a Bari, sulle procedure di valutazione ambientale strategica del Programma di Housing sociale. Il progetto di impatto ambientale è stato elaborato da chi ha fatto il piano di rischio per 53 scali italiani e 9 esteri.

«Un lavoro intenso che irrobustisce i percorsi amministrativi per il raggiungimento di obiettivi di governo particolarmente qualificanti», ha detto il primo cittadino Gianni Mongelli. Con l’approvazione della bozza di Piano di rischio aeroportuale, attività connessa al progetto di prolungamento della pista di volo dello scalo “Gino Lisa”, la Giunta ha anche delegato l’assessore Augusto Marasco e il dirigente del Servizio Urbanistica, Paolo Affatato, all’incontro formale con l’ingegner Costantino Pandolfi del’Ente Nazionale di Aviazione Civile, già fissato per il prossimo lunedì 3 dicembre.

Sarà la volta buona? I 14 milioni di euro sono stati stanziati. Con quest’adempimento si è svolto un ulteriore passo in avanti per utilizzare questi fondi. Saranno 2.000 i metri della nuova pista, di cui 1.800 effettivamente utilizzabili, più che sufficienti per aerei fino a 150 posti.

Fonte La Gazzetta del Mezzogiorno del 29/11/2012

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , , ,

Categorie: Conferenza dei Servizi, Generale, Notizie, Pista, Progetti di allungamento della Pista del Gino Lisa, Sviluppo

I commenti sono chiusi