Agusuto Marasco: «Pista aeroportuale, terminata l’elaborazione del Piano di Rischio». Ma l’empasse rimane…

| 16 novembre 2012


Nella giornata di ieri Mondo Gino Lisa ha pubblicato un comunicato stampa per sottolineare una situazione di stallo nel processo di allungamento della pista, poichè non si avevano notizie sul Piano di Rischio che il Comune di Foggia avrebbe dovuto svolgere, come deciso dal Presidente della Conferenza dei Servizi Colabufo. Avete potuto leggere questo nostro comunicato sulla stampa locale (di ieri e di oggi) ed anche in quest’altra pagina.

Sempre nella giornata di ieri l’Assessore Marasco ha emesso un comunicato stampa, a seguito di una conferenza stampa tenutasi sempre ieri sullo stesso argomento. Ve lo proponiamo:

Nell’ambito della conferenza stampa tenuta, stamattina (ieri, ndr.), dall’assessore alla Qualità e all’Assetto del Territorio, Augusto Marasco, è stata ufficializzata la conclusione dell’elaborazione del Piano di Rischio Aeroportuale, impegno assunto dal Comune di Foggia nelle conferenze di servizi sul progetto di allungamento della pista dello scalo “Gino Lisa”, conclusesi due mesi fa presso il Provveditorato alle Opere Pubbliche di Puglia e Basilicata.

«L’elaborazione del Piano di Rischio, sviluppata con la collaborazione della “Tecno Engineering 2C”, è terminata venti giorni fa – ha detto Marasco – e, da allora, siamo in attesa di una data per il necessario confronto con l’ingegner Costantino Pandolfi dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile che, proprio ieri, ha prospettato che l’esame congiunto sarà svolto nella prima decade di dicembre».

L’assessore ha aggiunto che, sempre nella giornata di ieri, è stato informato del fatto che sarebbe stato raggiunto telefonicamente dal presidente della Commissione nazionale per la Valutazione di Impatto Ambientale. Quest’ultimo avrebbe anticipato l’impossibilità di procedere nell’esame prima dell’approvazione del Piano di Rischio.

«Conosco le procedure – ha precisato Marasco – ma ho voluto, per scrupolo, confrontarmi anche con l’ingegner Piergiorgio Brunod della “Tecno Engineering 2C”, data la vasta esperienza accumulata lavorando per 53 scali aeroportuali in Italia e per 9 all’estero: è escluso che esista un rapporto tra le procedure di valutazione VIA e il Piano di Rischio aeroportuale».

«Manteniamo i tempi record su cui ci siamo impegnati – ha concluso l’assessore – e, finita la fase di condivisione con ENAC, trasmetteremo il Piano di Rischio all’attenzione del Consiglio comunale».

Sembrerebbe dunque che il problema da noi evidenziato, quello della mancata redazione del Piano di Rischio, abbia avuto risposta. In realtà questa affermazione è vera solo in parte. Sicuramente siamo più che soddisfatti che ancora una il Comune di Foggia stia dando segnali precisi di risposta su quest’argomento.

Tutavia rimane da chiarire una questione che pare rimanga in un secondo piano: da Aeroporti di Puglia sostengono, riportando le parole del Presidente della relativa commissione, che la procedura di Via potrà essere portata a termine solo dopo che il Comune di Foggia adotterà i piani di rischio e li approverà in Consiglio Comunale, mentre dal Comune di Foggia sostengono che «è escluso che esista un rapporto tra le procedure di valutazione VIA e il Piano di Rischio aeroportuale» e che trasmetteranno «una volta finita la fase di condivisione con ENAC, il Piano di Rischio all’attenzione del Consiglio comunale».

È evidente una situazione di empasse, che è auspicabile venga risolta al più presto perchè, come anticipato nel nostro comunicato stampa di ieri, il tempo è denaro e «non è in gioco solo il progetto si un Aeroporto, ma la credibilità presente e futura di un’intera comunità, dai singoli cittadini alle sue più alte Istituzioni ed Autorità».

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , ,

Categorie: Comunicati Stampa, Conferenza dei Servizi, Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Notizie, Pista, Progetti di allungamento della Pista del Gino Lisa