Un consorzio intercomunale per il rilancio del turismo. «Senza un aeroporto Gargano penalizzato»

| 1 giugno 2012

La crisi economica non sembra voler risparmiare gli operatori turistici del Gargano. Il sensibile calo delle prenotazioni è, purtroppo, il segnale più eloquente. Cosa fare dunque, per evitare una stagione fallimentare? Imprenditori, amministratori e politici, l’altro giorno, si sono incontrati a Rodi Garganico, sulla terrazza dell’Hotel Pietre Nere, per partecipare ad un convegno sul tema “Economia e Turismo”. L’incontro è stato organizzato dall’ on. Franco Mele, padrone di casa e coordinatore provinciale Mpa per Foggia. Tra i relatori, l’on. Rocco Pignataro e l’on. Agazio Loiero, rispettivamente coordinatore regionale e nazionale del Movimento per l’Autonomia.

Secondo l’on. Loiero “i partiti nazionali hanno dimostrato la loro assoluta inadeguatezza a risolvere i problemi del territorio. Di qui la necessità – ha concluso il coordinatore nazionale Mpa – di una maggiore autonomia politicogestionale”. Tra gli intervenuti, il sindaco di Rodi, Nicola Pinto e quello di Vico del Gargano, Pierino Amicarelli.

Fra i temi emersi nel corso del dibattito, i trasporti in particolare l’annoso problema dell’aeroporto Gino Lisa, l’intermodalità la mancanza di adeguate forme di promozione, l’assoluta assenza delle istituzioni. “Abbiamo la presunzione – ha sottolineato l’on. Franco Mele – che il Gargano sia conosciutissimo all’estero. Non è così: senza un adeguato investimento in comunicazione, non potremo mai essere competitivi con località che hanno saputo promuoversi, anche grazie alla rete, in un contesto internazionale. Peraltro, con la chiusura del Gino Lisa – ha proseguito Franco Mele – siamo di fatto esclusi dal turismo di massa; in proposito ci chiediamo, perché la gestione del nostro aeroporto, debba essere affidata a enti o società la cui mission non è certamente la valorizzazione del nostro territorio”.

Tra le numerose proposte emerse, la nascita di un consorzio, costituito da operatori economici e amministrazioni locali. Una iniziativa della quale peraltro si parla da tempo.

Fonte La Gazzetta del Mezzogiorno del 01/06/2012

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , ,

Categorie: Generale, Notizie