Fermi tutti! Finalmente il vero progetto di allungamento della pista del Gino Lisa

| 20 settembre 2009

allungamentopistaginolisa

Finalmente è arrivato il grande giorno. Grazie al duro lavoro di Angelo Stilla, alias BlueAngel69, siamo tutti lieti di pubblicare il vero progetto per un allungamento concretamente realizzabile della pista dell’Aeroporto Gino Lisa.

Bando alle ciance, alle parole al vento degli amministratori di Aeroporti di Puglia che sanno tanto di fumo ma di niente arrosto, questo che proponiamo a tutti è una concreta possibilità di crescita per lo scalo dauno.

Portiamo dunque alla luce di tutti come sciogliere il nodo della matassa, ovvero come concretamente si potrà far atterrare aerei più grandi dallo scalo di Capitanata, il vero aeroporto per il Gargano!

Tecnicamente stiamo parlando di una ipotesi fattibile di allungamento Parzialle a 1950m della pista “15-33” dell’ Aeroporto Civile “Giino Liisa” di Foggia (dipendente dai venti: 1950m LDA atterraggi sud-nord // 1950m TORA decolli nord-sud, indipendente dai venti: 1950m LDA atterraggi sud-nord // 1780m TORA decolli sud-nord).

Questo documento vuole essere uno spunto per un vero Progetto di Allungamento Parziale a 1950m LDA/TORA (ossia effettivamente utilizzabili) della Pista dell’Aeroporto “Gino Lisa” (codice Icao: LIBF / codice Iata: FOG) di Foggia, da effettuarsi da Ingegneri Aeronautici e con l’ausilio delle tecniche e degli strumenti più adatti (AutoCAD, Foto Satellitari Geo-Referenziate -Ortofoto-, ecc.).

Esso è stato realizzato tenendo in considerazione i dettami del Manuale “Regolamento ENAC per la Costruzione e l’Esercizio degli Aeroporti”, basandosi sulle foto satellitari di Microsoft Virtual Earth (R) (local.live.com) e sugli strumenti di Disegno Tecnico di Microsoft Word 2003 (R). Su tali foto si sono prese delle misure manuali (maggiori dettagli nel documento in allegato), ottenendo una precisione non elevatissima (toll. 5% circa), ma comunque sufficiente per gli scopi di questo documento: uno studio di
fattibilità preliminare di una NUOVA IDEA, scritto per essere comprensibile da tutti, da approfondire e completare.

In passato, molte persone esperte hanno giustamente detto che l’allungamento della pista attuale del “Lisa” (orientamento “15-33”) non era ormai più fattibile, per via di costruzioni civili edificate nel corso degli anni troppo vicino al sedime aeroportuale. Un eventuale esproprio di tali costruzioni avrebbe comportato costi enormi e tempi di realizzazioni lunghissimi (si parla di cifre intorno agli 80 milioni di euro: con poco più della metà si può costruire da zero altrove un nuovo aeroporto analogo…). Questo è vero, ma attenzione: finora si è sempre considerata l’ipotesi di realizzare l’ALLUNGAMENTO COMPLETO della pista a 2500m LDA/TORA (che è la lunghezza “standard” della pista di un aeroporto di medie dimensioni), come previsto da un vecchio ed interessante progetto, purtroppo mai realizzato, visibile a pag. 8 del documento.

La novità del presente documento è questa: visto che oggi tutti gli aerei medi di grande successo del trasporto aereo civile a livello europeo richiedono tra i 1800 e i 2000m di pista LDA/TODA, non è necessario, per un aeroporto che deve ancora svilupparsi quasi da zero, avere da subito la “pista media regolamentare di 2500m”. Si può quindi cominciare col cercare di realizzare il minimo indispensabile ai velivoli oggi più utilizzati sul mercato:
– Airbus A-319, 156 pax, circa 1800m di pista (easyJet, Alitalia, AirOne, Lufthansa, ecc.)
– Airbus A-320, 180 pax, circa 1900m di pista (Alitalia, Air Europe, ecc.)
– Boeing B-737, 189 pax, circa 2000m di pista (Ryanair, ecc.)
– …

Si ricorda che la pista attuale del “Gino Lisa”, oggi di circa 1440m, permette di utilizzare solo aerei da 50-100 pax, che stanno diventando sempre più rari e costosi man mano che quasi tutte le compagnie li dismettono per passare ai tre velivoli sopra elencati. Se non si vuole quindi essere “tagliati fuori” dal vero mercato del trasporto aereo (ovvero restare relegati a piccole compagnie, spesso poco affidabili e/o poco economiche…), è quindi oggi indispensabile dotarsi di una pista di 1800-2000 metri LDA/TODA. Inoltre, tali tipi di aereo sono indispensabili per i voli charter turistici.

Non resta dunque che leggere il documento allegato e dunque conoscere la fattibilità di quanto tutti chiediamo, ovvero il vero e giusto allungamento della pista!

pdfScarica qui il documento di Allungamento Ridotto della Pista di Foggia a 1950 metri

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag:

Categorie: Notizie, Novità, Pareri, Pista, Progetti di allungamento della Pista del Gino Lisa, Studi, Studi tecnici & Info