Aeroporto di Foggia, incontro in Regione. Proposto un accordo con Air Vallée

| 20 gennaio 2012

 

Alla compagnia area si chiede collegamento con Linate
Minervini: “Lavoreremo anche sul fronte della domanda”

Un piano organico per la promozione del Gargano nel panorama turistico internazionale e una proposta in grado di definire l’alleanza con Air Vallée, la compagnia che ha mostrato interesse per riattivare i voli di linea dal Gino Lisa di Foggia. È il bilancio dell’incontro tenutosi a Bari tra l’assessore regionale ai Trasporti, Guglielmo Minervini, le istituzioni della Capitanata (il presidente della Provincia Antonio Pepe, il sindaco Gianni Mongelli e il presidente della Camera di commercio Eliseo Zanasi) e i vertici di Aeroporti di Puglia (con l’amministratore unico, Domenico Di Paola e il direttore generale, Marco Franchini). La compagnia aerea, che ha avviato contatti con la società di gestione, ora dovrà procedere alla verifica della fattibilità dell’intesa.

La Regione ha dato mandato di trovare soluzioni tecniche per avviare un collegamento con Milano (Linate) e uno accessorio con Torino. L’obiettivo è mettere a disposizione dell’utenza quattro voli giornalieri alla settimana. La Regione ha a disposizione risorse complessive pari a 1,2 milioni, ma vorrebbe ottenere dal vettore l’impegno a garantire il collegamento per almeno un anno. Dovrebbe essere utilizzato un velivolo da 30 posti e la sostenibilità commerciale del servizio si mantiene su una media mensile di 23 passeggeri. L’intento è trovare una soluzione per raggiungere tale livello di riempimento (con «copertura» pubblica in caso di insuccesso periodico). Il nodo da sciogliere, comunque, è non scendere al di sotto dei 15 posti che sarebbe il limite di sostenibilità finanziaria del volo. Sul fronte del marketing i soggetti sono intenzionati ad aggredire i mercati soprattutto dell’area del Nord Europa (in pole position la Germania). «La sospensione dei voli dal Gino Lisa — chiarisce Minervini — è stata una conseguenza traumatica per il territorio ma si è resa necessaria, come ormai noto, a causa delle difficoltà di offrire nuovi contributi e dei limiti dell’infrastruttura».

Il progetto di marketing territoriale mirato alla promozione turistica delle aree pregiate del Gargano si declinerà in diverse forme e vedrà la partecipazione degli enti locali per promuovere un pacchetto unico di collegamenti aerei, bus navetta e proposte ricettive che sarà ratificato in un protocollo d’intesa redatto nei prossimi giorni. Il tutto con un partner importante: Ryanair. «Lavoreremo — conclude Minervini — anche sul fronte della domanda. È un approccio sistemico che ci siamo assunti l’onere di coordinare per operare in modo deciso e efficace sul diritto di accesso alla mobilità per tutti i cittadini e per la valorizzazione dell’integrazione del traffico aereo pugliese con le potenzialità turistiche della capitanata».

Fonte Corriere del Mezzogiorno del 20.01.2012

La redazione di Mondo Gino Lisa evidenzia che nei giorni scorsi Michele Costantino, rappresentante della holding che controlla il vettore valdostano, ha dichiarato alla stampa che la compagnia sarebbe intenzionata a «mettere in esercizio i Dornier da 31 posti come pure gli Embraer da settanta posti»; inoltre si fa presente che il totale di contributi pubblici messi a disposizione per il rilancio dei voli da Foggia sono 1,4 milioni di euro (1 milione dalla Regione Puglia e 400 mila dalla Camera di Commercio di Foggia).

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , , ,

Categorie: AirVallee, Dove si vola/volerà, Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Novità, Rassegna Stampa