Il Consiglio Comunale ha approvato il progetto di allungamento della pista del Gino Lisa! – Le prime reazioni

| 16 gennaio 2012


Nella giornata dei rinvii, il Consiglio ha licenziato l’odg concernente l’allungamento della pista del Gino Lisa. I 14 milioni di euro di Ministero dei Trasporti e Regione saranno impiegati. La progettazione è stata illustrata dall’Ingegnere Antonio Bruno: 13 ettari di espropriazioni (11 per la pista e 2 per la deviazione di due strade comunali), allungamento della pista di volo pavimentata RWY 15/33 verso nord lato testata 15, che sarà portata da 1600 a 200 metri; adeguamento degli impianti per volo notturno; realizzazione zona back-track in testata 15; adeguamento delle aree di sicurezza strip esistenti, fino alla lunghezza di 1799 metri e larghezza pari a 300 metri; ampliamento del piazzale per il parcheggio auto; realizzazione di due bretelle di collegamento della strada comunale tratturo Castelluccio con la strada comunale tratturo Caporeale. Mongelli e Bruno dettano i tempi. Sei-sette mesi per appaltare i lavori, altri sei-sette mesi prima di mettere le ali. Verosimilmente, senza intoppi, entro l’autunno del 2013 Foggia avrà la pista. “Nel frattempo – auspica il primo cittadino – spingeremo perché tutti i lavori siano realizzati a impianto aperto e funzionante”. Sul tema, per l’Ingegnere è momento di rivalsa: “Mi attribuisco il merito di aver conseguito questo risultato”, pontifica ricordando le guerre aperte con Roma e Bari.

«Il voto unanime del Consiglio comunale di Foggia che oggi ha sancito ufficialmente il ‘via libera’ all’allungamento della pista del ‘Gino Lisa’da parte dell’Amministrazione ribadisce la centralità dell’infrastruttura principale della Capitanata nelle politiche di crescita e sviluppo di un territorio che non può prescindere dal suo aeroporto, e certamente non per un capriccio di campanile».

Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, invita adesso «ad una decisa accelerazione delle procedure per usufruire materialmente dei fondi a disposizione e avviare i lavori necessari e indispensabili per permettere in tempi brevi l’atterraggio e il decollo di vettori dalle dimensioni considerevoli e quindi attrarre sempre più passeggeri e turisti , con indubbi benefici per l’economia dell’intera regione». Una regione – sottolinea – che potrebbe anche beneficiare, nei prossimi mesi, della pubblicità derivante dall’incredibile successo del film ‘HouseFull’ – per gran parte girato sul Gargano – presso il pubblico indiano, come riportato in questi giorni dai media».

«Auspico allora – conclude De Leonardis – un impegno suppletivo da parte dei vertici di Aeroporti di Puglia nella ricerca di una compagnia in grado di garantire la ripresa dei voli anche in questo periodo, per scongiurare l’isolamento della provincia di Foggia già duramente colpita dai tagli imposti da Trenitalia ed evitare di penalizzare ulteriormente migliaia di utenti che avevano risposto in maniera soddisfacente negli scorsi anni, pur tra indubbi disagi e disservizi, in particolare per quanto riguarda le tratte per Milano, Torino, Palermo. Remando finalmente tutti insieme nella stessa direzione, evitando polemiche e contrapposizioni dannose e autolesioniste».

Fonte della notizia Stato Quotidiano.

«Desidero esprimere la mia profonda soddisfazione per l’esito dell’odierno consiglio comunale, nel corso del quale, all’unanimità, è stato approvato il progetto per il prolungamento della pista dell’aeroporto ‘G. Lisa’ di Foggia». Così il consigliere Miranda, che nel suo intervento in aula ha ribadito l’importanza strategica dell’aeroporto per il nostro territorio.

«Il Gino Lisa, con l’adeguamento della pista, sarà alla stregua di altri aeroporti internazionali, quali quello di Pantelleria, Mykonos e Firenze, ove atterrano aerei di dimensioni maggiori che possono decollare anche solo con un carico pari al 25% del serbatoio totale – prosegue Miranda. Dal 2013 il Gino Lisa avrà le carte in regola per diventare un aeroporto a tutti gli effetti, e per far sì che si aprano nuove prospettive per lo scalo foggiano, delle prospettive che sono già state colte, a quanto pare, da qualche vettore, per l’avvio di nuovi collegamenti aerei».

Dunque questo voto favorevole è un sussulto d’orgoglio della politica, una risposta concreta alle richieste ed agli accorati gridi d’aiuto giunti da parte di associazioni di categoria e cittadini, che da sempre si sono sentiti coinvolti nella vicenda. Questo voto è una sfida che la Capitanata raccoglie per un’infrastruttura che è alla base di qualsiasi attività finalizzata a quel riscatto della nostra terra da tutti auspicato.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , ,

Categorie: Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Novità, Progetti di allungamento della Pista del Gino Lisa, Rassegna Stampa