La corsa ai voli. La Camera di Commercio di Foggia contribuirà con 400mila euro. Le reazioni dei lettori al volo Foggia-Parma.

| 6 dicembre 2011

L’aeroporto che non vola incassa una cedola niente male, di questi tempi così grigi. Ieri la giunta della Camera di commercio ha deliberato una posta nel bilancio di previsione 2012 di 400mila euro: «Servirà a finanziare nuovi collegamenti, ma non necessariamente o non soltanto. Diciamo che sono soldi destinati all’attività aeroportuale nel suo complesso», afferma il presidente Eliseo Zanasi. La posta nel bilancio camerale rappresenta dunque il primo segnale di attenzione del territorio dai tempi di Promodaunia-Itali Airlines (2007) nei confronti del suo scalo attraverso un finanziamento diretto.

Il gestore Aeroporti di Puglia non ha mancato in passato e anche in epoche più recenti (specie dopo lo stop ai voli Darwin) di denunciare questo stato di assoluto affidamento del Gino Lisa sulle spalle di Adp, spesa che incide sul bilancio della società regionale per 2,7 milioni di euro l’anno per la manutenzione ordinaria (gli introiti derivanti dai voli privati sono considerati «poca cosa» dai vertici di Adp).

I lettori si chiederanno cos’altro dovrebbe fare una società di gestione se non occuparsi delle spese di funzionamento dello scalo, ma la domanda di questi tempi non esime gli enti locali da un impegno più diretto per tenere in vita il Gino Lisa considerato, finora solo a parole, «strumento essenziale per lo sviluppo». L’intesa raggiunta nei giorni scorsi fra Adp e la compagnia Air Vallée è un altro esempio di cambio di strategia: il vettore valdostano, senza la pressione degli enti locali, probabilmente non sarebbe approdato nemmeno al primo step di ammissione (il contratto di servizio, durata tre mesi, dovrebbe essere firmato a giorni).

Ora però su Air Vallée fanno pressione i cittadini, che da giorni protestano sui social network per la temuta perdita del Foggia-Milano Malpensa (o Linate, gettonatissimo) rimpiazzato da un volo Foggia-Parma con «comodissima navetta di 45’» fino a Milano che non convince nessuno. «Ci chiediamo sia noi che i nostri lettori – si legge su un post dell’associazione Mondo Gino Lisa – se si abbia una minima cognizione dei collegamenti tra Parma e Milano. Non è assolutamente vero che ci vogliano 40 minuti per raggiungere Milano, ma almeno mezz’ora in più in auto, pullman o treno. Quanto al treno – sottolineano da Mondo Gino Lisa inoltre – solo alcuni Frecciarossa fermano alla stazione di Parma. Il resto dei collegamenti ferroviari impiega da 1h15 a 1h45. Quindi in pratica è come partire da Foggia e andare a Bari o Napoli per prendere l’aereo».

Altro quesito di un lettore, fra l’ironico e il divertito, è per il presidente di Confindustria Pino Di Carlo e per il manager della Air Vallée, Michele Costantino: «Dato che tra Parma e Milano stando a Google Maps ci sono 125 km, vorrei cortesemente sapere se per coprire la distanza tra i due centri in appena 45 minuti come da voi più volte affermato, la navetta andrà a plutonio oppure uranio».

Dei voli di Air Vallée si discuterà stamane (ore 11) nell’incontro convocato dalla Rete delle associazioni presso il locale La Carboneria. Le associazioni puntano il dito contro l’assessore Minervini e le sue «inesattezze» sul Gino Lisa. Assessore ai Trasporti oggetto anche di un’interrogazione presentata ieri dal consigliere regionale foggiano, Cecchino Damone (centrodestra) che chiede l’adozione di «iniziative concrete da parte della Regione per tutelare i residenti della provincia di Foggia» costretti a prendere l’aereo a Bari, dopo la cancellazione dei voli (7 novembre). Damone chiede come forma di compensazione per i passeggeri foggiani la «concessione di agevolazioni sui costi di parcheggio davanti al terminal barese».

Fonte La Gazzetta del Mezzogiorno del 6.12.2012

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , ,

Categorie: AirVallee, Curiosità, Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Pareri, Rassegna Stampa