AirVallee: ecco i prezzi della propria offerta. Sono compatibili con il Gino Lisa?

| 14 novembre 2011

In questi giorni stiamo affrontando l’argomento interesse di AirVallee sull’Aeroporto di Foggia e sull’attivazione di voli in proseguimento all’offerta di Darwin Airline.

Abbiamo più volte espresso il nostro parere positivo all’arrivo di una nuova compagnia nello scalo di Capitanata, proprio per non giungere al giorno in cui la pista sarà finalmente allungata a 2.000 metri con un’infrastruttura messa in “pausa”. Un aspetto da non sottovalutare.

Tuttavia abbiamo richiamato l’attenzione su una scelta che non riteniamo valida: quella di operare (anche solo per un periodo di test) con velivoli da 31 posti circa. Essi, infatti, impongono dei costi di gestione elevati, che si riflettono poi sul costo del biglietto che l’utente dovrà pagare. Una variabile non di poco rilievo per Foggia, poichè va sempre considerata la forte concorrenza di altri mezzi di trasporto presenti in loco oppure dell’offerta delle low cost operanti negli scali di Napoli, Pescara e Bari.

Proprio per rendere l’idea, abbiamo deciso di pubblicare una simulazione di acquisto di biglietti dal sito di AirVallee per voli da Pescara a Torino, una tratta paragonabile a quelle che si intendono attivare da Foggia ed operata con aeromobili di piccole dimensioni. La simulazione è stata svolta oggi 14 novrembre 2011 alle ore 12:00 circa per un volo di andata e ritorno per i giorni 11 e 13 gennaio 2012 (quindi con circa due mesi di anticipo).

I prezzi che ne sono venuti fuori sono i seguenti e ricalcano molto quelli di Darwin Airline in regime di assenza di contributi. Si arriva a circa 300 euro per un volo di andata e ritorno. Non siamo in grado di indicarvi se tali voli operati da AirVallee siano sotto “contributo pubblico locale”. La domanda che vi poniamo è un’altra. Questo tipo di prezzi possono essere compatibili con il mercato foggiano?

Sicuramente non conosciamo quali saranno le eventuali tariffe che potrebbero essere operate a Foggia, tuttavia non crediamo che possano essere poi tanto differenti da quelle di quest’esempio.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , ,

Categorie: Curiosità, Generale