Intervista al Presidente del Consiglio Regionale della Puglia in merito al Gino Lisa

| 3 agosto 2011

È stato intervistato questa mattina ai microfoni di Radio Master Onofrio Introna, il Presidente del Consiglio Regionale Pugliese, in merito alla questione dell’Aeroporto di Foggia “Gino Lisa”.

Mondo Gino Lisa è in grado di farvi ascoltare, in esclusiva, le parole pronunciate dall’intervistato, che evidenziano la posizione del Consiglio Regionale nei confronti dell’importante struttura di Viale degli Aviatori .

«È indubbio che negli ultimo anni ci sia stata una particolare attenzione della Regione Puglia per il lancio dell’Aeroporto “Gino Lisa”. C’è stato un considerevole impegno finanziario per permettere alla compagnia aerea di poter organizzare i propri voli. Un sostegno per poter far diventare i voli importanti quali sono oggi»

Rispetto al 2009, data in cui sono ripartite le attività dello scalo dopo una serie di difficoltà, oggi c’è il problema della scadenza del contratto con la compagnia che opera i voli, la Darwin Airline.

«Io ritengo che il Governo Regionale stia facendo quanto necessario per continuare questa collaborazione con la compagnia, ma evidentemente ci attendiamo da quest’ultima che non si tiri troppo la corda»

Il territorio in questi tre anni ha risposto in maniera positiva, facendo notare il proprio attaccamento all’aeroporto e la propria volontà a volare dal Capoluogo Dauno.

«La pressione del territorio è una pressione vera, una pressione sentita, una pressione condivisa perchè un aeroporto efficiente e ben organizzato nel foggiano e in Capitanata, al ridosso del Gargano e di San Giovanni Rotondo, è una risorsa di straordinaria importanza. Si tratta di un’infrastruttura che quell’area della Puglia non può fare a meno per il turismo, balneare e religioso»

In merito al bacino di utenza che l’infrastruttura serve:

«Il “Gino Lisa” è un aeroporto che, se ulteriormente potenziato e meglio organizzato, può essere uno sbocco importante anche per le aree delle regioni limitrofe, dal Molise alla Campania»

La storia del rapporto tra la Regione Puglia e lo scalo di Viale degli Aviatori non è stata sempre felice:

«Che la Regione Puglia tenda in maniera particolare all’Aeroporto di Foggia si vede dagli impegni per allungare la pista, per consentire al “Gino Lisa” di accogliere aerei di tutte le dimensioni. I lavori di allungamento non devono perciò essere visti con diffidenza: sono il punto chiave per far diventare il “Gino Lisa” un grande aeroporto»

Sulla collaborazione tra la Regione Puglia e gli altri Enti locali:

«È importante che gli Enti locali, quindi il Comune, la Provincia, la Camera di Commercio e non soltanto la Regione, non perdano di vista la necessità di fare squadra e di andare incontro a quelle che sono le esigenze della compagnia, sia cercando di ridimensionare le richieste sia valorizzando il “Gino Lisa”, ovvero puntando anche ad una clientela di traffico proveniente dalle regioni vicine per aiutare il bilancio della compagnia ed abbassare considerevolmente quelle che sono le risorse che sino a questo momento la Regione Puglia ha assicurato e che si impegna ad assicurare ancora»

Potete ascoltare l’audio dell’intervista utilizzando il player sottostante.

Ringraziamo Radio Master per la collaborazione.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , ,

Categorie: Darwin Airline e Foggia, Generale, Lo stato dei fatti sul Gino Lisa, Novità, Pista, Rassegna Stampa, Servizi video