Gino Lisa, «si» della Giunta Comunale all’allungamento della pista. Grandi lavori ai primi del 2012 per passare da 1450 a 1800 metri

| 8 luglio 2011

In sintesi: via libera alla pista. Si passa dai 1450 metri attuali, eterno cruccio per le speranze di sviluppo dello scalo, ai 1800 operativi (2000 metri fisici). Aerei fino a circa 150 passeggeri. Pronti 14 milioni per l’investimento. Previsto l’esproprio di 13 ettari intorno allo scalo, ma non ci saranno abbattimenti. La giunta comunale approva il progetto di allungamento, ma scoppia la grana Darwin Airline.

L’aeroporto avrà la pista più lunga, ora c’è anche la giunta comunale che lo certifica. Si passa dai 1450 metri attuali eterno cruccio per le speranze di sviluppo dello scalo ai 1800, un balzo che consentirà di operare con aerei fino a 150 passeggeri. Era il passaggio più scontato, una volta ottenuto l’agognato progetto, e invece ci sono voluti due mesi per il sospirato «sì». Adesso potrà riunirsi la conferenza di servizio, quindi toccherà al consiglio comunale dare l’ultimo via libera al progetto esecutivo. Inizio lavori (previsto) ai primi del nuovo anno, pista operativa entro la fine del 2013.

Nei prossimi due anni dunque il Gino Lisa dovrà pianificare un ampliamento dell’attività operativa che al momento è tutto da inventare. Si guarda con favore ai voli charter turistici per il Gargano, ma il sindaco vede anche una «concreta opportunità di attivare linee di trasporto merci, a partire da quelle prodotte e trasformate dalle nostre aziende agricole e agroalimentari». La pista avrà 1800 metri operativi, ma l’ingegnere foggiano Antonio Bruno, responsabile del procedimento per Aeroporti di Puglia ha portato la striscia d’asfalto fino ai duemila. Non si sa mai.

Insomma le prospettive di crescita del trasporto aereo non mancano, ora bisogna difendere l’esistente. Che ha un solo nome: la compagnia svizzera Darwin (leggi l’intervista nell’altro articolo) vuole una risposta sul proseguimento dei voli entro il 15 luglio. L’investimento sarà di 14 milioni di euro, fondi assegnati dal ministero dei Trasporti alla Regione che ha inserito il programma di potenziamento del “Lisa” nel piano triennale dei trasporti. Il progetto prevede l’esproprio di 13 ettari intorno allo scalo, ma (cade un altro tabù) non ci saranno abbattimenti significativi di case intorno al sedime aeroportuale. E non ci saranno interruzioni o deviazioni (come pure si temeva) di via Castelluccio e tratturo Camporeale, le due arterie che corrono a Nord e a Sud dell’aeroporto fino alla tangenziale.

«Tra i molti elementi di pregio dell’opera – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Vinicio Di Gioia – la sua realizzazione non comporterà alcun disagio per i cittadini». Positive le reazioni del mondo politico e imprenditoriale dauno. «Una tappa importante sottolinea il presidente di Confindustria, Pino Di Carlo del lavoro collegiale e condiviso di istituzioni, enti locali ed associazioni di categoria».

Fonte La Gazzetta del Mezzogiorno del 8.7.2011

IL COMMENTO DI MONDO GINO LISA – Finalmente il primo passo da parte del Comune di Foggia in merito all’importantissimo progetto di allungamento della Pista dell’Aeroporto “Gino Lisa”, quello avvenuto ieri da parte della Giunta Comunale, che ha approvato il documento firmato dall’Ingegner Antonio Bruno di Aeroporti di Puglia. Un’opera importante e sotto l’attenzione di tutti, richiesta e voluta fortemente dai foggiani che, in maniera inedita e decisa, stanno dimostrando di essere affezionati ed interessati alla struttura di Viale degli Aviatori. Dimostrazione lo sono stati anche i risultati (cfr. qui) ottenuti nel mese di giugno 2011 in termini di numero di passeggeri, ancora una volta cresciuti e corrispondenti ad un totale che, in questi primi sei mesi del 2011 supera anche quelli dello stesso periodo nell’anno scorso. L’approvazione della Giunta Comunale è però solo il primo di una successione di step burocratici tra gli Organi del Comune di Foggia, Aeroporti di Puglia e Regione, fino all’approvazione finale e all’esecuzione pratica dei lavori, che porteranno la pista ad una lunghezza complessiva di 2000 metri, di cui 1800 operativi. La nostra associazione Mondo Gino Lisa continuerà il proprio lavoro di sostegno all’Aeroporto di Foggia, seguendo con particolare attenzione l’iter che seguirà il progetto, per evitare che l’attenzione possa perdersi proprio in questo momento, con l’errata illusione che tutto ciò che si doveva fare è stato fatto. Nel frattempo è importante che Aeroporti di Puglia, la Regione Puglia e tutti gli altri Enti locali foggiani inerenti il “Gino Lisa” facciano il possibile per concludere al meglio le trattative con Darwin Airline, dimostrata in più di un’occasione interessata all’aeroporto di Foggia (sia come risposta dei passeggeri che come eventuale base tecnico-operativa per il centro-sud del mediterraneo), per permettere il proseguimento delle sue attuali attività di volo e per incentivare l’attivazione delle nuove rotte fortemente richieste dai foggiani (Pisa, Bergamo e Venezia).

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , ,

Categorie: Generale, Pista, Rassegna Stampa

I commenti sono chiusi