Guglielmo Minervini: «Il Gino Lisa di Foggia deve attrarre con le proprie forze compagnie aeree ed investimenti»

| 24 giugno 2011

Riportiamo una parte dell’intervista a Guglielmo Minervini, Assessore alle Infrastrutture strategiche e mobilità, pubblicata sul quotidiano Puglia in edicola il 24.06.2011.

Qual è il futuro del Gino Lisa?

C’è stato un investimento cospicuo da parte della Regione che si è tradotto in un bando di sostegno allo start-up delle attività di volo: 6 milioni di euro all’anno per 36 mesi.

È stato un investimento proficuo?

Ha prodotto una dinamica di mercato (50-60 mila passeggeri in transito – in realtà sono stati più di 70 mila. ndr.), ma stiamo lavorando affinchè questo trend sia consolidato in misura sufficiente a giustificare gli interessi da parte di altre compagnie aeree per investimenti autonomi, non con investimenti pubblici.

Il collegamento in bus Gargano-Aeroporto di Bari può essere interpretato come un disinteresse per lo scalo di Foggia.

No, sono investimenti complementari. Il problema di Foggia è che non ha passeggeri a sufficienza da richiamare l’attenzione di compagnie aeree senza interventi pubblici. L’approfondimento con la Darwin è in corso e a breve conosceremo le loro intenzioni. Ciò che la Regione ha fatto finora è la testimonianza dell’attenzione nei confronti dello scalo e di tutto il territorio.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , ,

Categorie: Darwin Airline, Generale, Rassegna Stampa