Fermi aerei MyAir, «Ora rimborsateci» – Soddu: ci salveremo

| 24 luglio 2009

aereomyair

BARI – Enac informa i passeggeri MyAir su come tutelare i loro diritti. A seguito della sospensione a partire dalle ore 00.01 del 24 luglio della licenza generale di esercizio per il trasporto aereo di passeggeri della compagnia MyAir, l`Enac ha pubblicato sul proprio sito www.enac.gov.it una serie di informazioni a tutela dei passeggeri in possesso di biglietti aerei già acquistati da tale compagnia.

L`Enac sottolinea che la sospensione della licenza comporta il fermo operativo della Compagnia fino a quando non dimostrerà di essere tornata in possesso dei requisiti previsti dalla normativa europea e che resta in capo alla Compagnia stessa l’obbligo di riproteggere nel frattempo i passeggeri attivandosi per reperire sul mercato altre modalità di trasporto, o rimborsando il prezzo del biglietto.

Nel caso in cui i passeggeri non venissero contattati dalla Compagnia, che si è per ora limitata a comunicare la cancellazione dei voli, l`Enac ricorda che è possibile attivare la procedura per il rimborso e per la compensazione pecuniaria prevista dal Regolamento (CE) 261/2004. Le eventuali richieste di rimborso devono essere inviate alle sede legale della Compagnia: My Air S.p.A. CP 122 Via Brescia 31 36040 Torri di Quartesolo (VI) Italy L`Enac rende anche noto che numerosi vettori hanno attivato tariffe agevolate per riproteggere sui propri voli i passeggeri in possesso di biglietto aereo MyAir.

LA DECISIONE DELL’ENAC

L’Enac nei giorni scorsi emesso un decreto d’urgenza con il quale revoca alla compagnia aerea MyAir.com la licenza provvisoria d’esercizio per il trasporto aereo di passeggeri e merci che le era stata temporaneamente rilasciata il 25 giugno scorso.

La revoca della licenza ha effetto dalle ore 00.01 di oggi. Pertanto la licenza di esercizio generale per il trasporto aereo di passeggeri e merci rimane sospesa fino all’adozione di un successivo provvedimento. La compagnia MyAir.com è obbligata a fornire adeguata riprotezione ed informativa ai passeggeri.

Il provvedimento si è reso necessario tenuto conto che la licenza provvisoria era stata rilasciata sul presupposto che – in attesa della preannunciata ristrutturazione finanziaria – il vettore fosse in grado di far fronte ai propri impegni attraverso una disponibilità di cassa sufficiente per garantire la gestione dell’operativo programmato.

L’Enac aveva anche invitato formalmente, il 21 luglio scorso, la compagnia a ripristinare entro 24 ore il regolare svolgimento dei voli schedulati nella corrente stagione di traffico. Invece, la compagnia non ha fornito evidenza di concreti sviluppi in merito alla preannunciata ricapitalizzazione, nè i flussi di cassa correnti hanno assicurato e assicurano una copertura dei costi per i servizi essenziali.

Considerato che la situazione ha pregiudicato e pregiudica gravemente il regolare svolgimento dei servizi di trasporto aereo con riflessi anche di ordine pubblico, l’Enac ha ritenuto che il proseguimento dell’attività da parte del vettore avrebbe aggravato la situazione complessiva di danno nei confronti dei passeggeri con conseguenze anche sull’ordinato funzionamento del sistema nel periodo di maggior domanda e utilizzazione dei servizi ed infrastrutture di trasporto aereo.

Fonte La Gazzetta Del Mezzogiorno

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Categorie: MyAir.com, Notizie

I commenti sono chiusi