Il nuovo “Lisa” è troppo importante, occorre chiarezza

| 24 maggio 2011

È di pochi giorni fa la notizia, giunta da parte di Aeroporti di Puglia, che il progetto di allungamento di 2000 metri dell’Aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia, per accogliere anche gli Airbus A-319 da 156 posti e i Boeing 737- 800 da 189 posti, é stato protocollato al Comune di Foggia e adesso attende di essere approvato dal Consiglio Comunale.

Un importante passo in avanti verso lo sviluppo del territorio e del comparto turistico di Capitanata, ma é fondamentale fare chiarezza su quelli che saranno i tempi di realizzazione, soprattutto in quanto é imminente la data di scadenza dell’accordo con la compagnia aerea Darwin Airline, che potrebbe causare l’ennesima sospensione dei voli da e per lo scalo foggiano, a danno degli utenti fidelizzati al servizio di trasporto.

La terra di Capitanata, grazie a siti di interesse naturalistico e storico-artistico come il Gargano e il Subappennino Dauno, e a mete religiose come San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo, ha tutte le potenzialità per attrarre un ragguardevole numero di turisti da ogni parte d’Italia e del Mondo, ma a livello infrastrutturale non possiamo continuare a perseverare in questo stato di totale inadeguatezza rispetto ad altre province e regioni che a noi hanno tutto da invidiare.

Non si puó prescindere da quella che potrebbe essere una forte leva strategica per il decollo del nostro territorio, ovvero il ‘Gino Lisa’, che lo scorso anno ha registrato 71 mila passeggeri, un numero forse esiguo, ma la causa é imputabile ad alcuni fattori che sono di impedimento per il raggiungimento di un risultato differente: la pista, gli aeromobili utilizzabili e le compagnie, non a basso costo, che vi possono accedere.

Il progetto consegnato al Comune di Foggia comporterà una spesa complessiva di 14 milioni di euro, 6 dei quali riguarderanno i lavori veri e propri e per eventuali opere di mitigazione per l’impatto ambientale, per le deviazioni stradali, ma anche altri lavori dovranno trovare compimento!

E’ importante tenere alta l’attenzione sulla questione, é fondamentale il supporto di opinione pubblica, associazioni di categoria, Camera di Commercio e Confindustria, affinchè Foggia non subisca l’ennesimo scippo e questo investimento non vada sprecato! Il rischio c’é, ed é anche molto alto, che la Capitanata perda un servizio di trasporto che con tanta difficoltà si é dovuta conquistare.

Il ‘Gino Lisa’ non puó essere da meno degli altri aeroporti di Puglia, e il
riscontro ottenuto dalla compagnia aerea Darwin Airline ha ampiamente dimostrato che i foggiani vogliono e devono continuare a volare!

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , ,

Categorie: Generale, Rassegna Stampa

I commenti sono chiusi