1800 metri di pista basteranno per gli aerei da 150-189 posti? Ecco la risposta

| 26 novembre 2010

Studio delle Piste attualmente usate in Europa da easyJet (aerei da 156 posti) e Ryanair (189 posti). Si nota chiaramente come NON SIANO AFFATTO NECESSARI I 2200 METRI DELLA PISTA TRASVERSALE per avere questo tipo di traffico a Foggia, in quanto diversi scali hanno piste che vanno dai 1700 ai 1900 metri (DATI VERIFICATI CON LE CARTE AERONAUTICHE UFFICIALI AGGIORNATE "AIP" ("Airport Information Publication") DI CIASCUN AEROPORTO) (clicca per ingrandire l'immagine)

In questi giorni una bella querelle si sta tenendo in merito alle sorti dell’Aeroporto di Foggia “Gino Lisa”. C’è chi si domanda se i prospettati 1800 metri di pista basteranno o meno per rispondere alle esigenze di far atterrare gli aerei più comunemente utilizzati dalle compagnie aeree, in particolare dalle low-cost, utili soprattutto per favorire voli charter turistici.

Vogliamo farvi notare che Mondo Gino Lisa è stata la prima (…e l’unica) associazione a parlare al grande pubblico di questa esigenza. Siamo stati i primi a presentare un vero e proprio progetto (guarda caso il progetto presentato da AdP in questi giorni è molto simile al nostro), in cui dimostravamo che la pista dell’Aeroporto di Foggia poteva essere allungata. Poi abbiamo gridato a gran voce che il vero problema dello scalo di Viale degli Aviatori e della sua non crescita dipendesse dalla lunghezza della pista. Essa non consentiva, appunto, l’atterraggio dei velivoli più utilizzati dalle compagnie aeree. Per questo motivo, altre compagnie non si sono mai affacciate a Foggia.

Figuriamoci se adesso potremmo mai venir meno a questo obiettivo! Poi ormai ci conoscete, noi non parliamo ma agiamo, mettendo sempre al centro dei nostri discorsi documenti e non parole sentite dire.

Ultimo fra tutti è lo Studio sui venti del Gino Lisa, basato su dati Metar, condotto da chi ha lavorato presso Eurocontrol (un Ingegnere Aeronautico super partes), e pubblicato questa mattina dal nostro sito e sul Quotidiano di Foggia (maggiori info qui). In esso dimostriamo come la pista ortogonale non va realizzata ed il motivo alla base.

L’ultimo dubbio tra chi sostiene la realizzazione della pista ortogonale è che la pista attuale, seppur allungata, non potrà accogliere i tipi di aerei indicati più un alto.

L’idea è completamente sbagliata perchè:
1) già con 1800 metri possono attarrare gli AirBus A319 (ad esempio quelli di Easyjet), ma anche i Boeing 737 (ad esempio quelli di Ryanair), limitati al carico di carburante (già avviene in molti aeroporti collegati dalla compagnia low-cost inglese);
2) il nostro progetto dimostra come si possa da subito arrivare a 2000 metri (senza abbattimenti di civili abitazioni, ma sfruttando via Gioberti e tutto il sedime aeroportuale, comprese le aree di sicurezza necessarie);
3) il nostro progetto dimostra anche come, procedendo verso sud ed interrando la tangenziale, si possa arrivare anche a circa 2500 metri o più;
4) la pista attuale ha i venti favorevoli (che rendono la lunghezza utilizzabile della pista maggiore di quella che è in realtà fisicamente), mentre quella ortogonale ha quasi sempre i venti sfavorevoli e presuppone la necessità che sia sempre possibile, in qualsiasi momento fosse necessario a causa del vento stesso, sorvolare su Amendola in fase di decollo e atterraggio, ma Amendola è (e lo sarà sempre) chiusa al traffico civile sia come aeroporto sia come spazio aereo.

Questo ulteriore studio, sintetizzato nell’immagine che vedete in alto, dimostra come Ryanair ed Easyjet volano ogni giorno in aeroporti con piste tra i 1700 e i 200 metri!

Si noti in particolare come per gli A-319 da 156 pax di easyJet i 1900m LDA / 1800m TORA allungabili a Foggia sarebbero sicuramente sufficienti, mentre per i B-737/800 da 189 pax di Ryanair occorrerebbe probabilmente ricorrere al carico ridotto di carburante, come fatto per anni a Londonderry per usare i 1810m di pista.

E ricordate che se si interviene un minimo anche in Testata Sud, i metri disponibili diventano 2000m LDA / 1900m TORA… e sempre con i VENTI DOMINANTI perfettamente a favore!

Portiamo la vostra attenzione sugli aeroporti di Lampedusa (pista di 1800x45m, senza ILS) e di Firenze (1750x30m, con venti dominanti sfavorevoli), dove volano proprio questo tipo di velivoli. Addirittura, su Firenze in questi giorni stanno cercando ad ogni costo di abilitare gli A320 da 180 posti col pieno carico di carburante, perchè vogliono per forza fare il Firenze-Dubai non-stop! E li hanno una pista STRETTA, CORTA, CON VENTI CAPRICCIOSI, CHIUSA TRA PALAZZI E AUTOSTRADE. A Foggia abbiamo degli OTTIMI VENTI DOMINANTI FAVOREVOLI, UNA PISTA LARGA, MENO CHIUSURA rispetto a Peretola: se ci riescono là, allora noi possiamo fare tranquillamente lo stesso…

Spero che questo basti a sgombrare la… pista dalle tante menzogne che molti purtroppo continuano ad urlare in giro, senza avere cognizione di tanti aspetti tecnici che devono esser valutati prima di intraprendere così grandi opere.

Invitiamo tutti i nostri lettori a leggere anche l’articolo “Dal tunnel della Gelmini (…troppo lungo) alla nuova pista del Gino Lisa secondo Di Paola (…troppo corta): l’analisi sulle future potenzialità in confronto con Lampedusa” per maggiori approfondimenti sull’argomento.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , , , , , , , ,

Categorie: Generale, Pista si, pista no, Studi tecnici & Info