MyAir: il motivo della cancellazione dei voli del 1 giugno 2009

| 3 giugno 2009

Saab 2000 Darwin Airline usato da MyAir per i voli dal Gino Lisa

Come anticipato ieri, tra sabato e domenica, la compagnia aerea Myair ha annullato tre voli – Ginevra, Milano e Torino a causa di un problema del velivolo provocando, giustamente, la protesta dei passeggeri.

Il tutto ha inizio domenica sera, quando i passeggeri stavano già salendo a bordo del velivolo per Ginevra in partenza, una volta a settimana, dallo scalo foggiano alle 17:55. I passeggeri avevano già effettuato il check-in quando dalla compagnia è stato reso noto che il volo sarebbe stato annullato, per un problema tecnico del velivolo.

Non è la prima volta che accade, ma il vero motivo è che l’aereo che opera i collegamenti MyAir da Foggia è uno solo. Perciò se c’è un guasto tecnico ne risentono tutti i collegamenti.

Il Saab 2000 della Darwin Airline allora è salito in cielo senza passeggeri e solo per raggiungere Lugano dove ha sede la Darwin Airline. Dopo di chè i passeggeri nell’aeroporto foggiano che dovevano partire sono stati avvisati che potevano prendere l’aereo del giorno dopo, lunedì mattina, diretto a Milano Malpensa. Ma sfortunatamente, il giorno dopo il Saab 2000 non è giunto al Gino Lisa e cosi anche il collegamento con il capoluogo lombardo delle 6:45 è stato annullato, lasciando a terra altre venticinque persone.

Stesso numero di passeggeri prenotati sul volo Foggia-Torino in partenza ieri alle 12:00 e che, sempre per il guasto al velivolo, non è partito. Tre voli annullati che hanno provocato le proteste dei passeggeri, molti dei quali hanno lamentato di non essere stati avvisati.

Stessa sorte anche per voli successivi, finchè ieri 2 giugno 2009 la situazione si è man mano riassestata. I voli sono ripartiti con molto riardo, finchè il volo di ieri sera per Malpensa è riuscito a partire e ritornare in orario.

Anche il volo di questa mattina alla volta di Milano Malpensa è partito, anche se ha registrato un ritardo di 45 min, che può capitare, anzi capita spesso quando si vola con gli aerei…

La compagnia contattata dal Corriere del Mezzogiorno, invece, chiarisce che appena saputo del guasto all’aereo sono stati avvisati tutti i passeggeri che, alla prenotazione del volo, avevano la sciato un recapito telefonico o un in dirizzo di posta elettronica.

Secondo quanto spiegato dalla Myair la pista del Gino Lisa è troppo corta per gli aerei della loro flotta e, per questo motivo, per effettuare i collegamenti utilizzano un velivolo della Darwin Airline: il Saab 2000. Pertanto MyAir non ha potuto sostituire il velivolo ed è stata costretta ad annullare i tre collegamenti.

Inoltre, la Myair ha anche informato i passeggeri che domenica sera dovevano partire per Ginevra che «la compagnia ha offerto loro un’altra destinazione su un altro volo oltre a regalare a tutti un voucher da cento euro scusandosi con loro».

Ci permettiamo di dire che quest’ultima cosa era il minimo che potesse fare, visto che la stessa MyAir dovrebbe avere tutto l’interesse a fidelizzare la propria clientela foggiana, essendo il Gino Lisa unico aeroporto in cui opera in regime di quasi “monopolio aereo” e dove riesce ad ottenere low flow molto elevati (quasi il 90%), dato che in altri scali dove opera (vedi Bari e Brindisi, ad esempio…) la forte concorrenza di altre compagnie low cost (Ryanair su tutte, ndr…) dà filo da torcere e riesce a garantire collegamenti migliori sotto il punto di vista dei costi e dell’affidabilità/puntualità.

La stampa a riguardo:
File PDF Articolo del Correire del Mezzogiorno
File PDF Articolo della Gazzetta del Mezzogiorno
File PDF Articolo di Teleradioerre

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , ,

Categorie: MyAir.com, Notizie