Cieli di nuovo chiusi. Voli Darwin Airline tornati a terra.

| 19 aprile 2010

La nube di cenere del vulcano islandese paralizza i cieli d’Europa. Le compagnie però chiedono la riapertura dei voli. Un «immediato riesame» delle misure precauzionali finora adottate in Europa in materia di traffico aereo è stato chiesto dalla Aea (Associazione delle compagnie aeree europee) e dall’Aci Europe, l’organizzazione che raggruppa gli aeroporti. I voli di verifica effettuati da alcune compagnie aderenti all’associazione delle aerolinee europee (Aea) «non hanno riscontrato alcuna irregolarità». E in Italia l’Enac ha deciso che lo spazio aereo italiano riaprirà oggi alle sette del mattino.

Quella di ieri, però, è stata un’altra giornata “nera” per i voli: oltre 700 quelli cancellati tra Malpensa e Linate, 500 a Fiumicino, 120 a Capodichino, per citare soltanto gli scali più grandi; del tutto chiusi gli aeroporti di Firenze e Pisa. Circa 400 le brandine allestite nel terminal 2 all’aeroporto di Fiumicino a disposizione dei viaggiatori, costretti a trascorrere la notte nello scalo. Sembra comunque cessato l’allarme sulla presunta tossicità della nube di ceneri vulcaniche. Il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, ha ribadito che al momento «non ci sono rischi per la salute» dei cittadini.

Pesanti le conseguenze dei voli cancellati per il comparto aereo. Il danno stimato per il settore è di circa 200 milioni di dollari al giorno. Ma questa cifra potrebbe salire vertiginosamente se il blocco dei voli dovesse protrarsi. Tanto che la belga Brussels Airlines ha già chiesto un intervento eccezionale delle autorità nazionali e comunitarie.

Fonte Leggo – Edizione Milano – 19.04.2010


Voli, nuovo stop dell’Enac. Il Foggia-Milano fa dietro front

Annullato il Foggia-Torino delle 12.00, regolare il Foggia-Palermo delle 16.55

Se fosse partito in orario sarebbe riuscito ad atterrare all’aeroporto di Malpensa, godendo di quelle due ore di ripresa dei voli concessa ieri sera dall’Enac. Il Foggia-Milano delle 6.55 è invece decollato dal Gino Lisa, questa mattina, con 2 ore di ritardo, proprio quando l’Enac ha imposto un altro stop. Stop che il comandante della Darwin Airline ha appreso in volo. Il Foggia-Milano ha fatto così dietro front con a bordo 26 passeggeri. I cieli del Nord Italia tornano chiusi fino alle 8 di domattina a causa di un peggioramento registrato nel corso della notte dal Bollettino MetOffice sul movimento delle ceneri trasportate dall´eruzione del vulcano islandese. Dopo la cancellazione dei voli Darwin nell’intero week-end si sperava che questa mattina, anche al Gino Lisa, la situazione tornasse alla normalità, viste le ultime notizie secondo le quali la concentrazione di polveri sull’Italia sembrava così diluita da non rappresentare un pericolo. La notizia di ieri della riapertura degli aeroporti a partire da questa mattina è stata però ribaltata da una nuova disposizione dell’Enac che ha comportato la chiusura immediata dalle 9.00 di oggi, fino alle 8.00 di domani. Allo scalo foggiano cancellato anche il volo per Torino delle 12.00, mentre decollerà regolarmente quello per Palermo delle 16.55.

Fonte Teleradioerre

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MyShare
  • MySpace
  • PDF
  • RSS
  • Technorati
  • Wikio IT

Tag: , , , , ,

Categorie: Darwin Airline, Generale

I commenti sono chiusi